Plastic gnam gnam

Descrizione del Progetto

Spettacolo sull’educazione ambientale e sull’uso consapevole della plastica

flyer fronte

Lo spettacolo narra la vicenda di una goccia d’acqua rimasta all’interno di una bottiglia di plastica. Dal suo micro-mondo trasparente, la gocciolina  potrà osservare il comportamento degli umani, a volte responsabile, a volte dissennato e potrà ascoltare i dialoghi dei bidoni della spazzatura differenziata, ma soprattutto entrerà in contatto con l’universo marino…

Qualcuno o qualcosa di losco ha gettato la bottiglietta con dentro Goccia nei fondo del mare. Lì, grazie alla conoscenza di alcune creature marine, Goccia sarà in grado di capire meglio la materia di cui è composto il suo involucro (la plastica) e l’importanza della sua stessa natura (l’acqua); verrà a contatto con un’intera isola di spazzatura, ma soprattutto scoprirà che dietro a tutto questo disastro c’è lo zampino del Mostro della plastica. Per fortuna una sirena, sacerdotessa dei fondi marini, aiuterà Goccia a riappropriarsi della sua vita dandole una dote che sarà eterna e utile a sconfiggere il Mostro della plastica.

Tra risate, poesia e magia, sarà presente anche un momento dedicato all’educazione ambientale in cui un buffo personaggio spiegherà cosa possiamo fare per limitare i rifiuti e  salvaguardare il nostro pianeta.

La scenografia è composta da materiale riciclato,  materiale povero di vario genere che grazie all’uso fantasioso si trasforma fiabescamente in immagini, visioni strampalate e buffe, quadri plastici di un movimento della fantasia.

 

Il linguaggio utilizzato nello spettacolo è principalmente  il teatro di figura, attraverso l’utilizzo di pupazzi,  elementi quotidiani parlanti e il teatro delle ombre.

 

 

Da un’idea di Vincenza Pastore

Testo e regia di Fiona Dovo e Vincenza Pastore

Con Vincenza Pastore

Età: dai 3 anni ai 10 anni

Produzione: Teatro delle Formiche 2019

 

rassegna stampa:

ovadese

Project Details

  • Date gennaio 2, 2020
  • Tags teatro ragazzi
Back to Top